venerdì 18 settembre 2009

LA NOTIFICA PRELIMINARE: QUANDO, COME E DOVE


Salve. Questa sera vorrei approfondire l'argomento "NOTIFICA PRELIMINARE" e rispondere alle più semplici domande, ovvero:
1) quando va compilata?
2) che dati devo inserire?
3) a chi la devo consegnare?
4) quando va aggiornata?

Cominciamo dal punto 1): la Notifica Preliminare va compilata a cura del Committente o, se nominato, del Responsabile dei Lavori in tutti i cantieri in cui sia prevista la presenza di più di una impresa, anche non contemporanea. In pratica in tutti i casi in cui sia necessario nominare un Coordinatore, sia per la progettazione che per l'esecuzione, è necessario predisporre anche la notifica. In più, la notifica va predisposta anche nel caso di cantieri in cui sia presente un'unica impresa esecutrice di un lavoro la cui entità superi i 200 uomini/giorno ("spannometricamente", la notifica andrà compilata per lavori - realizzati da un'unica impresa - di importo superiore ai 50.000 €: comunque in rete trovate diversi programmi gratis che calcolano gli uomini - giorno).

Passiamo al punto 2): Il Testo Unico ha reso molto più agevole la predisposizione della Notifica standardizzandola con un allegato specifico (allegato XII) che altro non è che una check list dei dati da inserire che dovremo sempre avere sottomano durante la compilazione. C'è da dire che molti regolamenti Comunali presentano dei fac-simile di notifiche già impaginate ed aggiornate al Testo Unico (il decreto Correttivo non ha apportato modifiche ai contenuti della notifica: date comunque una controllata che le notifiche scaricate rispettino effettivamente i contenuti richiesti dal D.Lgs. 81/08), pertanto vi invito ad entrare nei siti delle Amministrazioni dove eseguirete i lavori per controllarne la presenza (certe volte i funzionari comunali sono un pò rigidi e non accettano altre impaginazioni se non quelle eventualmente scaricate dal loro sito internet).
Di seguito vi elenco la lista dei dati richiesti:

1. Data della comunicazione.
2. Indirizzo del cantiere.
3. Committente (i) (nome (i), cognome (i), codice fiscale e indirizzo (i)).
4. Natura dell'opera.
5. Responsabile (i) dei lavori (nome (i), cognome (i), codice fiscale e indirizzo (i)) - SE NOMINATO, n.d.r..
6. Coordinatore (i) per quanto riguarda la sicurezza e la salute durante la progettazione dell'opera (nome (i), cognome (i), codice fiscale e indirizzo (i)) - SE NOMINATO, n.d.r..
7. Coordinatore (i) per quanto riguarda la sicurezza e la salute durante la realizzazione dell'opera (nome (i), cognome (i), codice fiscale e indirizzo (i)) - SE NOMINATO, n.d.r..
8. Data presunta d'inizio dei lavori in cantiere.
9. Durata presunta dei lavori in cantiere.
10. Numero massimo presunto dei lavoratori sul cantiere.
11. Numero previsto di imprese e di lavoratori autonomi sul cantiere.
12. Identificazione, codice fiscale o partita IVA, delle imprese già selezionate.
13. Ammontare complessivo presunto dei lavori (€).


Punto 3): La Notifica preliminare, quando prevista, va SEMPRE consegnata presso gli appositi uffici della USL e della Direzione Provinciale del Lavoro (di seguito D.P.L.; per i più nostalgici è l'ex Ispettorato del Lavoro) territorialmente competenti, tassativamente PRIMA dell'inizio dei lavori, pertanto occhio alle date! In più, per tutti i lavori per cui sia necessario un titolo edilizio (DIA o Permesso di Costruire) copia della Notifica preliminare va trasmessa, sempre prima dell'inizio dei lavori, anche all'Amministrazione concedente il titolo edilizio stesso (Sportello unico Edilizia del Comune dove sono ubicati i lavori), unitamente al DURC di tutte le imprese e lavoratori autonomi coinvolti ed a una dichiarazione attestante la verifica dell'altra documentazione comprovante l'idoneità tecnico professionale delle imprese/lavoratori autonomi coinvolti (vedi art. 90, commma 9, lettera b). Vi consiglio di andare a consegnare le notifiche personalmente e non di trasmetterle tramite fax o raccomandata; questo per evitare eventuali contestazioni: se vi recate fisicamente presso gli uffici, i funzionari, sia dell'USL che della D.P.L., vi faranno un bel timbro firmato con in evidenza la data di consegna: incontestabile! Vi ricordo inoltre che la Notifica preliminare, o una sua copia, va sempre affissa ben visibile in cantiere (vedi art. 99, comma 2), pertanto stampatene e protocollatene sempre più di una copia, perchè non bastano mai! Fate un rapido conto: 1 per la D.P.L., 1 per l'U.S.L., 1 per il Committente, 1 per il Cantiere, 1 per il Comune nei casi richiesti ed una per il Resp. Lavori, se nominato: fanno già 6 copie!

Infine, passiamo al punto 4): la notifica preliminare andrebbe aggiornata e riconsegnata ad USL e DPL ogni qualvolta uno solo dei dati in essa contenuti subisca una variazione, ovvero: se varia la durata dei lavori, se subentrano nuove imprese esecutrici o lavoratori autonomi, se varia il Coordinatore, ecc, ecc... Poichè, all'atto pratico, vista la realtà di cantiere che di per sè essendo temporanea è anche molto mutevole, non è possibile notificare ogni singola variazione, vi consiglio, in caso di cantieri di medio/grosse dimensioni (per intendersi nel caso di cantieri che durano più di un anno) di aggiornare almeno una volta i contenuti, per far vedere alle amministrazioni che siete "virtuosi" e ligi al rispetto della normativa...

PS: se avete dubbi postateli sui commenti qui sotto e vi risponderò!

PPS: Hai bisogno di un Coordinatore o di un Responsabile dei Lavori? Visita il sito www.sicurezzabologna.it e richiedi un preventivo!

14 commenti:

Ersilia Di Cesare ha detto...

Ottima spiegazione, chiara e sintetica. Grazie

Marco De Bortoli ha detto...

Prego. Faccio del mio meglio!

Anonimo ha detto...

Avrei da chiedere un chiarimento:
in caso di rifacimento di un tetto (vedi allegato XI Testo unico n.81/2008- Lavori ad altezza superiore a 2 m di altezza) con una sola impresa e meno di 200 uomini-giorno) è obbligatoria la notifica preeliminare?
Grazie mille
Nadia Laurino

Marco De Bortoli ha detto...

Salve Sig.ra Laurino.
In base a quanto riportato all'art. 99 del Testo Unico ritengo che la Notifica Preliminare non sia necessaria. Nel caso in cui però l'impresa si dovesse servire di subappaltatori o di lavoratori autonomi sarebbe però necessario sia depositare la Notifica che nominare il coordinatore alla sicurezza in fase di esecuzione.
Pertanto vigili su chi entra in cantiere!
Saluti.

simone folino ha detto...

caro ingegnere le chiedo una consulenza in merito ad un incarico conferitomi;
PREMESSE:
1)subentro ad un tecnico che non è più iscritto all'albo.
2)non hanno fatto la notifica preliminare.
3) trattasi di una villetta singola che attualmente e ferma ai muri del cantinato.
4)non ho ovviamente partecipato alla progettazione.
5) il 16/12/2010 scade il permesso di costruire e sto predisponendo la proroga.
DOMANDE:
la notifica preliminare omessa cosa comporta al cliente?
c'è un modo per evitare la sanzione visto che i lavori che ha realizzato sino adesso sono inferiori a 200 u. g.?
se lascio scadere la concessione prima di ricominciare i lavori e attendendo la proroga si resetta il tutto dando magari un nuovo inizio lavori?
mi aiuti.... io intanto ho predisposto anche il PSC

Anonimo ha detto...

Per lavori di bonifica da residuati bellici è necessario fare la notifica preliminare

Paola ha detto...

Salve, nel leggere le sue risposte mi è rimasto un dubbio, provo a riassumere e ad estendere la domanda. Nel caso di lavori in cui si trova impegnata un'unica im presa e più di 200 uomino giorno (importo lavori > a 50.000 €), scatta l'obbligo della notifica ma non del PSC: dunque non verrà nominato il coordinatore per la sicurezza (in fase di prog. e di esec.ne)e alloraa nella notifica apparirà tutto tranne il nominativo del coordinatore?

Fabrizio ha detto...

Salve, inanzitutto complimenti per l'articolo, vi pongo la mia domanda:
Ho un cantiere in cui c'è stata una proroga del permesso di costruire, Bisogna fare lo stesso anche per la notifica preliminare, ovvero, fare una notifica all'asl e all'ispettorato dicendo che i lavori non ancora conclusi sono stati prorogati? Oppure ( come hanno detto a me durante i corsi sulla sicurezza) la notifica và fatta solo una volta e non ha scadenze...
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Anonimo ha detto...

Salve,
io restrutterò il mio appartamento chiedendo una SCIA per manutenzione straordinaria, i costi si aggireranno intorno ai 60000 euro, i tempi stimati sono 3 mesi di lavori con più di un'impresa (ci sarà il serramentista, il muratore, l'idraulico, il parquettista.. tutti con imprese a sé).
Sono quindi soggetta alla notifica preventiva alla ASL, giusto?
L'architetto che mi fa la direzione lavori non sapeva nulla di questa notifica.. può essere lui il responsabile della sicurezza? COme faccio a nominarne uno? Grazie per l'aiuto!

Andrea ha detto...

>>Buongiorno a tutti,
>>alla luce dell’attuale decreto in oggetto,
>>pongo subito il quesito,il quale è frutto della
>>confusione da parte di molti,compresi gli addetti ai lavori.
>>
>>Innanzitutto complimenti per la chiarezza,
>>premetto che ho letto tutti i vostri interventi,
>L’art.90 comma 3 non cita i lavoratori autonomi dal quale prende
>>spunto il quesito e cerca di chiarirlo ulteriormente.
>>
>>Quesito:
>>
>>Entrando nello specifico del mio caso:
>>aperta la SCIA per manutenzione straordinaria,
>>2 ditte chiamate per i lavori (una società “s.n.c”. e un’impresa
>individuale)
>>entrambe iscritte come impresa artigiana al registro delle imprese,
>>lavori da eseguire:messa a norma impianto elettrico e abbassamento di una
>>nicchia del soffitto in cartongesso,
>>i lavori sono presso la mia abitazione privata,verranno eseguiti da una
>>singola persona per ditta,
>>in giorni diversi,mezza giornata il primo e un’altra mezza giornata il
>secondo,
>>il totale di spesa si aggirerà attorno ai 1000€ per entrambi i lavori.
>>
>>Domanda:Sulla base di che cosa (dove è scritto?) il geometra che ha aperto
>la
>>SCIA e l’USL1 (ci sono andato di persona) dicono che NON SERVE la La
>notifica
>>preliminare (art.99 Dlgs 81/08),
>>mentre l’USL 2 (sempre di persona) e un’architetto dicono che DEVE ESSERE
>>INVIATA sicuramente?
>>Nel caso debba inviare comunicazione all’USL,deve essere nominato qualcuno
>>anche in questo caso come coordinatore della sicurezza o può assumersi la
>>responsabilità
>>il committente,cioè io?(non penso in caso di abbligatorietà sia possibile,ma
>>magari ci sono clausole che mi sono sfuggite!)
>>Esiste un format riconosciuto ufficiale da compilare e inviar all’USL visto
>>che sostengono che per farlo bisogna usare il sistema telematico,carta dei
>>servizi e POS (che nessuno ha ed è introvabile!)?
>>Chi ha ragione e perchè?sempre nel mio caso specifico.
>>Ringraziandola,le auguro Buon Lavoro!
Andrea

Andrea ha detto...

Buongiorno,
l'articolo 88 del testo unico 81/08 relativo al campo di applicazione di misure preventive a tutela della salute e sicurezza nei cantieri,cita al comma 2 "Le disposizioni non si applicano:"...al 2.g-bis "...nonchè ai piccoli lavori la cui durata presunta non è superiore a 10 uomini giorno,...........,che non espongono a rischi di cui allegato XI(elenco dei lavori comportanti rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori)
In sostanza posso affermare che anche se ci sono 2 imprese a casa mia, nel caso di cui sopra,non devo inviare notifica preliminare?
Ponendola per tutti,se a casa mia viene un elettricista a sistemare l'impianto finendo in giornata e la settimana dopo viene il cartongessista a gessarmi le crepe,io in quanto committente devo disturbare un coordinatore professionista per una stupidata del genere?e dov'è il cantiere qui?Spero che almeno lei sbrogli questo dubbio e le mando una bottiglia di Brunello!;-) Grazie!

Anonimo ha detto...

Salve, vi faccio una domanda, se la notifica non è stata fatta e i lavori sono già iniziati da un bel pò, posso farla adesso per allora?

Anonimo ha detto...

Aiuto!!! per lavori di rifacimento fognature condominio bisogna fare comunicazioni?? all'AUSL per usufruire della detrazione fiscale
GRAZIE IN ANTICIPO!!

Barbara Bruno ha detto...

Buongiorno
in un cantiere è stata rimossa la figura dell'attuale capo cantiere della ditta appaltatrice e ne è stato nominato un altro, questo dato va comunicato agl'Enti competenti ? o è sufficiente che alleghiamo alla documentazione di cantiere la nuova nomina? E' necessario motivare la destituzione del precedente capo cantiere con documentazione ufficiale che ne spieghi le ragioni ?
Grazie
Saluti
Barbara Bruno